Stop Spreco

4 Dic 2018

Sono diverse e numerose le evidenze che sostengono l’importanza di intervenire attivamente per migliorare il quadro di salute delle nuove generazioni, senza trascurare il rapporto con l’ambiente.
Il progetto pilota di educazione agro-ambientale e alimentare integrato “Stop allo spreco: il gusto del consumo consapevole”, coinvolge direttamente e parallelamente diversi ambiti: quello dell’istruzione, della produzione e i cittadini.
Il progetto educativo di tipo esperienziale è dedicato al cibo a 360°: il cibo gustoso, il cibo attento alla conservazione della biodiversità, il cibo prodotto con metodi a basso impatto ambientale, il cibo condiviso e soprattutto il cibo che non deve essere sprecato.

 

Obiettivi
Diffondere i principi della sana e corretta alimentazione, promuovere la conoscenza e il consumo di alimenti provenienti da produzioni regolamentate e di alimenti promotori di salute, promuovere la cultura della sostenibilità, promuovere la conoscenza dell’agricoltura, valorizzare il territorio, la cultura rurale e le tradizioni locali.

Destinatari
Docenti e studenti delle scuole secondarie di 2° grado dell’Emilia Romagna  

Social media 
Pagina Facebook @stopspreco e profilo Instagram #stopspreco

Ruolo di Alimos
Ideazione, progettazione e gestione operativa del progetto.

Finanziamento
Regione Emilia-Romagna (L. Regionale n. 29/2002).
Per l’a.s. 2018/2019 il progetto è attivato il 15 classi delle scuole secondarie di 2° grado della Regione Emilia-Romagna e coinvolge circa 370 alunni.

Il progetto è tuttora in corso. 

 

Per scaricare il volantino del progetto “Stop Spreco, clicca qui.